Aprile 2010

Ottavia
Carissimi Lettori,
quello che avete tra le mani è il primo numero di NONSOLOROSA.
Un numero speciale, frutto di un impegnativo quanto appassionante lavoro d’equipe.
Siamo orgogliosi e felici di potervelo presentare. Perché NONSOLOROSA, vi starete, forse, chiedendo. Ed eccovi chiarite subito le ragioni, ma in primis, desidero dirvi del perché Rosa. Rosa perché di rosa magicamente si tingono le albe più belle, i sogni e i baci d’amore, le più feconde relazioni d’amicizia, la moda, l’arte, e tutto ciò che richiama l’universo femminile declinato nelle sue più poetiche espressioni. Ma poiché NONSOLOROSA è la vita, anche degli altri colori vi vogliamo, dunque, raccontare dalle pagine di questa rivista. Del Rosso, ad esempio, colore che richiama alla mente la passione, il sesso, ma anche fatti di violenza cui spesso vittime sono proprio le donne. Una rivista declinata al femminile, ma che anche degli uomini narra, di questi nostri compagni di viaggio, dei loro desideri, dei loro vizi, delle loro debolezze, ma anche delle loro virtù. Inoltre, un adeguato spazio sarà dedicato alle specifiche realtà territoriali, con l’obiettivo di dare risalto agli aspetti socio-politico e culturali che più da vicino ci riguardano e coinvolgono. In tutta sincerità, vi confesso che NONSOLOROSA rappresenta per me e per quanti hanno creduto nel mio sogno, una sfida. Lo so che per vincere bisogna essere forti e resistenti, per questo ho cominciato a prendere una buona dose di vitamine e minerali, ogni giorno.

Affettuosamente
Il direttore