Gli agrumi: caratteristiche e benefici

Gambassi2
Biologa Nutrizionista

Vi piacciono gli agrumi? Be’, se non vi piacciono, forse è il caso di iniziare a farveli piacere. Chi non mangia arance, mandarini, pompelmi e limoni, rinuncia a una fonte preziosa di alcuni nutrienti fondamentali. Succosi, colorati, salutari: gli agrumi non possono mancare sulle nostre tavole, consumati freschi o ridotti in succhi, conserve e canditi.
Tra le sostanze più importanti presenti negli agrumi abbiamo primo fra tutti la vitamina C, tra i più importanti antiossidanti, un ingrediente essenziale per aumentare i livelli di adrenalina e norepinefrina nel cervello. Questi ultimi sono i neurotrasmettitori che tengono alto il nostro livello di attenzione, mantenendoci sempre svegli e reattivi.
Non è finita qui: diverse ricerche hanno comprovato la funzione preventiva degli agrumi per alcune forme neoplasie maligne a carico di stomaco e intestino. In altre parole, arance e pompelmi aiutano a prevenire il tumore: una funzione che, da sola, dovrebbe invogliarci a portarli a tavola ogni giorno.
Come se non bastasse, è stato dimostrato che una carenza di vitamina C può condizionare negativamente l’umore.
Gli agrumi sono preziosi alleati della nostra salute, ottimi per rafforzare le difese immunitarie e combattere numerosi disturbi, ma anche per proteggere denti, ossa e pelle. Essa può fungere da antistaminico naturale, aiutare l’assimilazione del ferro alimentare e incidere positivamente sulla produzione di collagene.
La vitamina A, presente in abbondanza nel mandarino, è “amica” della pelle e migliora la resistenza alle infezioni, agendo anche sull’apparato digerente e la vista.
Ancora, gli agrumi contengono acido folico, che aiuta il rinnovamento cellulare; selenio, antiossidante naturale e stimolante per il sistema immunitario; calcio, magnesio e fosforo, che mantengono sani ossa e denti.
Per esempio la buccia dell’arancia può essere cotta in acqua e questo infuso favorisce la funzione epatica, depurando l’organismo. Invece il limone è senza ombra di dubbio il miglior astringente naturale dall’effetto pressochè immediato. Quando si ha la diarrea basta il succo di una metà di un limone maturo che entro pochi minuti la diarrea e i dolori derivati da essa saranno eliminati. Infine il pompelmo si consuma durante le diete per accelerare il metabolismo dei grassi. Si richiede molta attenzione per l’eventuale interazione con farmaci: è dimostrato che il frutto può interagire con almeno 80 tipi di farmaco inibendone parzialmente gli effetti.
Inoltre gli agrumi sono veramente leggeri: 100g di limoni contengono circa 45 Kcal; la stessa quantità di arance ha 44 Kcal; di lime 32 Kcal; di mandarini 46 Kcal; di pompelmo solo 1 Kcal.
Il mio consiglio è di consumarli quotidianamente variandone la tipologia, in modo da apportare tutte le sostanze che gli agrumi ci regalano.